sabato 5 agosto 2017

La ragione contestata






Secondo la scienza olistica quella che noi chiamiamo "ragione" non è altro che il sistema digitale mediante il quale noi osserviamo i fenomeni analogici in un contesto olistico. In altre parole, ciascuno di noi spezza l'intero in piccole parti che sono a lui più comprensibili. Su questo si basano tutte le scienze occidentali: "immaginano" sistemi semplici che poi raggruppano in entità via via più complesse. Non esiste un "sistema chiuso" del quale misurare l'entropia però ci serviamo del concetto per arrivare, approssimando, ad algoritmi che spiegano in termini comprensibili alla nostra specie, fenomeni ben più complessi. Così la "ragione" dipende dalla cultura, dalla mente e dalle esperienze di ciascuno. Non è universale ma "probabilistica".
La ragione, invece, è quell'originale apertura con cui l'uomo percepisce il senso del reale.
E non si conosce una realtà se non cogliendone il senso.
Se ho una macchina e la esamino pezzo per pezzo, fino ai più minuti componenti e non ne capisco il senso, cioè a cosa serve, la sua funzione nella totalità, non posso dire di conoscerla.
Inversamente, posso dire di conoscere la macchina anche se non so analizzarla, ma ne colgo il senso.
Lo sguardo della ragione riconosce il vero, cioè la corrispondenza tra quello che è proposto e il proprio cuore, tra quello che si incontra e si segue e la natura originale della propria persona.
Dobbiamo diventare creativi, da non confondere con l'esuberanza immaginativa, cioè riuscire ad abbracciare la realtà secondo l'impeto ultimo e l'ideale del cuore, cioè secondo il giudizio.


35 commenti:

  1. Migliore ipotesi per questa immagine: malattia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Google ha toppato. L'immagine non rappresenta la malattia, ma è solo una posizione che dovrebbe favorire la meditazione.

      Elimina
    2. La meditazione potrebbe dare (per i più suggestionalibi) un miglioramento psicofisivo. Può aiutare anche per altre malattie neurovegetative. Non ha sbagliato Google. Le persone che praticano queste meditazione le ho conosciute, qualche problemino l'hanno anche loro. Io stessa ho provato...(ho provato di tutto) ma ho solo speso tanti soldini. In 10 anni potevo comprarmi in piccolo garage.

      Elimina
    3. La meditazione è concentrarsi sull'aspetto e il senso che accade. Non vedo la malattia.

      Elimina
    4. MILANO Milano, 5 febbraio 2015 - 10:43
      La meditazione aiuta nella guarigione e inibisce i geni dell’infiammazione

      Elimina
    5. Questo grafico mostra una ricerca condotta dalla Harvard Medical School, dove lo stato di riposo viene misurato sulla base del consumo di ossigeno. Vediamo che durante la pratica della Meditazione Trascendentale il corpo entra in uno stato di riposo molto più velocemente e molto più profondamente rispetto a quello che di solito raggiunge durante il sonno. Questo interessante studio è stato pubblicato nel 1971 nelle 2 più famose riviste scientifiche del mondo , ScienceRef.Science 27 Vol. 167 no. 3926 pp. 1751-1754 1970 e Scientific American.Ref.Scientific American 226:84-90 1972 ed è stato ripetuto decine di volte in tutto il mondo, con risultati simili. Una pubblicazione successiva di una più ampia analisi, comprendente 31 ricerche sulla Meditazione Trascendentale, ha confermato lo stato eccezionalmente profondo di rilassamento che si ottiene praticando la Meditazione Trascendentale, molto più profondo di quello ottenuto con un normale riposo ad occhi chiusi Ref.American Psychologist 42: 879–881, 1987, come risulta da misurazioni di frequenza respiratoria, frequenza cardiaca e lattato plasmatico.



      Di conseguenza, il corpo può anche incominciare a guarire da stress molto più profondi, anche dai nostri stress traumatici più profondi che anni di sonno (o terapie) non possono raggiungere. E se eliminamo la causa, scompariranno anche gli effetti. Se il corpo può eliminare le tensioni che disturbano il suo normale funzionamento, tutti i problemi che sono legati a questi disturbi scompaiono spontaneamente. Questo riguarda pressoché ogni settore della vita, come si può scoprire su questo sito.

      Elimina
    6. Maria custodiva la parola di Dio,
      meditandola nel suo cuore.
      Questo è il senso che do alla meditazione.

      Elimina
    7. Sono tecniche che possono anche aiutare a rilassarsi.

      Elimina
    8. I genitori di Gesù si recavano tutti gli anni a Gerusalemme per la festa di Pasqua.
      Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono di nuovo secondo l’usanza; ma trascorsi i giorni della festa, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero.
      Credendolo nella carovana, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme. Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava e li interrogava.
      E tutti quelli che l’udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse: “Figlio, perché ci hai fatto così? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo”. Ed egli rispose: “Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?”. Ma essi non compresero le sue parole.
      Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore. E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.

      Le parole che Gesù dice alla Madre permettono a Maria, meditandole, di capire il suo ruolo nella vicenda dell'Incarnazione.

      Elimina
  2. Grande Gus, almeno nei post ci comprendiamo.
    Bellissimo. Poi stasera scrivo il mio pensiero. Ora vado a colazione pranzo e sa mami. Devo seguirla costantemente. Fa troppo caldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riguardati. Ho letto che allo Stelvio non c'è neve e quindi non si può sciare.
      L'altezza è quasi tremila metri. L'evento è eccezionale. Solo i deserti sono più caldi dell'Italia.
      Ciao.

      Elimina
    2. Ieri mi ha detto con tutto il suo cantore, una frase inaspettata, così, all" improvviso senza nemmeno guardarmi: la mia Silvana la porterò sempre nel mio cuore... Mi è entrata nell'anima.
      Ha ragione: saremo per sempre. insieme. Spero solo di riuscire a seguirla con molta attenzione come ho sempre fatto.

      Elimina
  3. Io parto per la montagna verso il 19. Oltre i 1200 mt, 3 o 4 giorni, in perfetta solitudine. Non sopporto più nessuno. Speriamo che una amica mi presti la baita di suo marito. Devono coincidere i giorni. Sarebbe perfetto. È molto confortevole e abbastanza isolata... Bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non parto e aspetto i partenti. Questa sera dovrebbe arrivare Lisa e famiglia.

      Elimina
  4. Interessante Gus. Buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molti studi e ricerche tendono a dimostrare che tutte le coscienze individuali dipendono da una coscienza collettiva globale.

      Elimina
  5. Le peggiori malattie spesso avvengono dopo stati traumatici, stress, violenze, in aggiunta mettiamoci alle tante problematiche causate da chi ha avuto una vita difficile. Anche un incidente, un parto può causare effetti traumatici che non riusciamo a superare. Nella mia città molte donne sono state colpite dal tumore all'utero o al seno dopo aver partorito. Ne ho viste diverse quando andavo a fare i cicli di ferro al day hospital.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molte malattie sono già programmate dall'organismo, in particolare il cancro.

      Elimina
  6. Si, ma lo stress abbrevia la vita.
    Mi dissero:suo padre era un predestinato a morire di cancro, ma il fumo gli ha abbreviato la vita,
    Buona notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, lo stress azzera le difese immunitarie dell'individuo.
      Ciao.

      Elimina
  7. Ciao Gus, ti stai riferendo a San Tommaso, quando afferma che la ragione deve coincidere con la fede e quindi la mente umana, creata da Dio è in grado di conoscere la verità divina?
    Scusami se non ho capito e ho fatto confusione, ma leggendo e meditando, come dici tu, San Tommaso ho collegato il tuo post a lui. Buona domenica :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho parlato della meditazione di Maria.
      Ciao.

      Elimina
    2. Perchè mettere l'etichetta Filosofia se continui a parlare di Teologia e della Madonna? Leggo un certo nervosismo nelle risposte ai commenti. Se c'è qualche problema dimmelo, io sparisco nello stesso modo in cui sono venuta. Ciao

      Elimina
    3. Inizialmente il post era incentrato sulla filosofia olistica. Ma nella seconda parte c'è una mia contestazione.
      Io difficilmente mi innervosisco e gli utenti li cerco e non li scaccio. Sarebbe una cosa orribile.
      La scienza olistica afferma che Creato e dio (o intelligenza) non possono essere separati perché la realtà che ci circonda non può essere casuale, tanta è la sua intelligenza. Ma nello stesso tempo si ispira all'ateismo. C'è molta confusione.
      Ciao Farfalla.

      Elimina
    4. Ah sì? Io non considero l'olismo come una filosofia nè una scienza nè tanto meno una religione, ma semplicemente come una medicina alternativa come può essere l'omeopatia. Io, da buona conservatrice, preferisco la scienza tradizionale, la filosofia dei miei tempi scolastici, e la religione di Santa Romana Chiesa.
      Una blogger alcuni giorni fa mi ha definito il buddismo una religione. E si è pure incazzata quando le ho detto che per me è semplicemente una filosofia. Che dire?
      La confusione a mio parere è creata perchè la gente è insicura, spaventata e cerca cerca cerca e si imbatte in certe "organizzazioni non governative" (così le chiamo io) che raddoppiano ancora di più la loro confusione.
      Meglio leggere San Tommaso, anche se è un pò lungo e difficilotto (per il mio cervello). Ciao Gus a domani sperando in un refrigerio collettivo.

      Elimina
    5. L'olismo è un casino enorme. Giusto non è una scienza e nemmeno una filosofia.
      Nel nord ha già piovuto e domani anche il centro potrà godersi i 30 gradi, invece che quaranta.
      Il fatto è che il clima è cambiato. L'Italia è scivolata nei deserti africani.
      Ciao Farfalla.

      Elimina
  8. Nell'Ordine Carmelitano, sia S. Teresa d'Avila che San Giovanni della Croce, definiscono così la preghiera: “L'orazione, a mio parere, non è altro che un intimo rapporto di amicizia, nel quale ci si trattiene spesso da solo a solo con quel Dio da cui ci si sa amati” ( Vita 8,5 ). Il nome di Teresa di Gesù viene associato all'Orazione, come quello di S. Francesco d' Assisi alla Povertà.
    Alla scuola del Vangelo, Teresa raccomanda la solitudine per raccogliersi in se stessi e disporsi all'incontro con il Signore:Orazione e meditazione.
    "Non si può parlare con Dio nel medesimo tempo che con il mondo...ascoltando ciò che si dice all'intorno, o fermandosi a quanto vien loro in mente, senza alcuna cura di raccogliersi" (CP 24,4). "Infatti i sensi si ritirano dalle cose esteriori (...). Gli occhi si chiudono spontaneamente per non vedere più nulla, mentre lo sguardo dell'anima si acuisce di più" (CP 28,6)
    Grazie per la profonda riflessione che aiuta ad allontanarsi dalla fatica del quotidiano. Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte c'è una grande intimità e parlare con Dio è semplice. Lo scoglio è il distrarsi o fare cantilene.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  9. Desgraciadamente hay muchos que han perdido la conciencia y la razón, una lástima. Gracias amigo Gus por tan estupenda reflexión.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Rosana.
      Baci e abbracci.

      Elimina
  10. Questa visione potrebbe adattarsi a certi contorti sistemi di intendere Dio. Pretendiamo di sapere l'esatto numero di angeli che girano in cielo ma non abbiamo la più pallida idea di dove finisca. Il cielo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per arrivare a Dio serve il distacco. Il volersi avvicinare contorcendosi è molto negativo.

      Elimina
    2. Infatti. Manteniamole, 'ste distanze.

      Elimina